Francesca Peppucci

Di origini Tuderti, classe 1993, laureata in Economia e Legislazione aziendale, Politico.

Nata e cresciuta a Todi, inizia il suo impegno politico all’età di 23 anni, spinta dalla passione e dalla voglia di contribuire a creare un futuro migliore per il suo territorio.

In Europa

Attualmente in Europa è membro della Commissione ENVI che si occupa di ambiente, sanità pubblica e sicurezza alimentare. Fa parte inoltre della Delegazione all’Assemblea parlamentare paritetica ACP-UE.

È membro effettivo dell’Intergruppo parlamentare disabilità al Parlamento Europeo.

È membro sostituto per la Sottocommissione per i diritti dell’uomo e della Delegazione per le relazioni con gli Stati Uniti.

Impegni

Francesca Peppucci ha affrontato diversi temi già dal suo primo ruolo in Consiglio comunale, battendosi su tematiche locali e per fornire le migliori risposte ai cittadini.
Successivamente in Assemblea legislativa della Regione Umbria, è stata Membro della Seconda (ambiente, trasporti, agricoltura e politiche agroalimentari, commercio, turismo, protezione civile, attività produttive) e della Terza Commissione Consiliare Permanente (sanità, sociale, sicurezza dei luoghi di lavoro, edilizia pubblica, politiche attive del lavoro, cooperazione sociale, diritto allo studio e istruzione, sport e impiantistica sportiva, pari opportunità, sicurezza alimentare, attività venatoria, pesca, cultura).

Francesca Peppucci che da sempre si è mostrata sensibile alle realtà sociali, ha presentato diverse proposte di legge.
È stata pertanto promotrice di alcune leggi vigenti quali:
– Riconoscumento del fenomeno della discriminazione multipla delle donne con disabilità nella legge sulla Parità di Genere delle, primo caso di regolamentazione in Italia;
– Legge per l’Istituzione della Figura del Garante regionale dei diritti delle persone con disabilità in Regione Umbria.

Fra le proposte di Legge e attività da Consigliere regionale, si ricorda anche
– “Rimborso delle spese a supporto delle cure oncologiche”, (mirato a rimborsare spese di viaggio e trasporto, di vitto e alloggio, per chi è sottoposto a trattamenti radioterapici e chemioterapici),
-“Promozione del riconoscimento della lingua italiana dei segni e la piena accessibilità delle persone alla vita collettiva” ;
-“Istituzione dei percorsi di ceramica artistica” al fine di promuovere la conoscenza e la valorizzazione delle produzioni di ceramica artistica, tradizionale e di qualità;
– “Norme per la valorizzazione della cucina tipica tradizionale e promozione dei ristoranti tipici dell’Umbria”